Foglietto illustrativo contro gli ominicchi. #wearesocial ❤

Sapete chi è l’unica persona che può far sentire inferiore una donna? Essa stessa, nessun altro. E non si fa pubblicità a nessuno yogurt qui.

Abbiamo voluto l’emancipazione e ora siamo CEO d’aziende internazionali, mentre gli uomini vendono l’intimo donna da yamamay; abbiamo voluto legalizzare l’aborto e ora si parla d’utero in affitto e di mammi; abbiamo voluto il divorzio e ora Barbara D’Urso paga gli alimenti all’ex marito che ha una nuova famiglia. Ci siamo prese tutto quello che volevamo. E poi? Poi capita che incontriamo un uomo e gli concediamo poteri sensazionali e illegali, primo tra tutti quello di renderci felici o meno.

Cadiamo sempre in questa trappola, come se anni di Sex and City non fossero serviti a nulla. Abbiamo sognato di diventare come Carrie, Samantha, Charlotte e Miranda e alla fine dei giorni felici, a volte anche pochi, con il nostro lui.. ci ritroviamo a piangere su dolci mai sfornati, come se non avessimo nient altro. Succede che dimentichiamo. Dimentichiamo chi siamo.

Ho letto in un articolo sul web che Brad Pitt affermava che in un momento di difficoltà della superfiga moglie Angelina  non si limitava a trattarla come una regina.. per lui lei era una regina, in pubblico e in privato, l’elogiava e ne esaltava i pregi di madre, donna e artista fin quando lei stessa ha finito per crederci che è una regina e ha dimenticato tutto il resto. Beh l’ammetto, anch’io fossi Angioletta ci metterei poco a sentirmi tale.. ma non è questo il punto.

Il punto è.. mettiamo che invece dello strafigo Brad,  incappiamo in un ominicchio che dice di volerci bene sì, ma che spesso tende a sminuirci. L’ominicchio che se stai proprio bene quella sera, deve dirti “eh, non stai malissimo”. Quell’ominicchio per il quale il tuo lavoro strafigo è poca cosa. Quell’ominicchio che scherzando, ti fa sentire brutta o inadatta. Beh, se abbiamo la sfortuna d’incontrare quell’ominicchio, potrebbe finire che finiamo per crederci.. e se Brad convince Angelina d’essere una regina, un ominicchio può convincere noi d’essere niente, e finiremo per dimenticare chi siamo e sentirci niente.

Non credo “che dietro ad ogni grande uomo, ci sia sempre una grande donna”, come sosteneva la buona Woolf. Io credo che a fianco una grande donna ci sia un grande uomo e vicersa. Che quella donna o quell’uomo siano grandi oppure no, non lo so, quello che so è che quella donna è felice, e quell’uomo pure.

Non temete, questi sono gli ominicchi..non sono poi molto diffusi. Gli uomini che al mattino vi augurano un Buongiorno Principessa, mentre siete sul tram e sognate altro caffè, esistono. Non è una leggenda, mi sento d’assicurarvelo.

Quest’articolo va colto come un foglietto illustrativo contro gli ominicchi. E comunque creano i fotoritocchi su snapchat che appari come Bella versione vampiro, e ancora c’abbiamo sti tipi in circolazione, io m’oppongo.

tattatinski

#wearesocial

 

Annunci

3 pensieri su “Foglietto illustrativo contro gli ominicchi. #wearesocial ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...